Privacy | Cookie policy        
HOMESerie A 2020/21CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2019/2020 2018/2019 2017/2018 2016/2017 2015/2016 2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
Torino-Parma: il no a Kurtic e le voci su Sepe

La traferta di lunedì sera a Torino ha un significato molti differente per le due squadre.

Il Toro cerca punti fondamentali per la salvezza, mentre il Parma prova a chiudere una stauione fallimentare con orgoglio.
Tra i vari intrecci della partita quello più fresco riguarda Jasmin Kurtic: a gennaio lo sloveno fu ad un passo dal ritorno in maglia granata (c’era l’assenso del giocatore), dopo settimane di corteggiamento da parte del suo ex direttore sportivo ai tempi della Spal, Davide Vagnati. Il Torino arrivò ad offrire 4 milioni per il cartellino di Kurtic, ma il Parma e D’Aversa si opposero, perché consideravano il giocatore fondamentale nella lotta salvezza. Vagnati provò ad inserire nella trattativa anche il difensore Nkoulou, dato che i crociati erano a caccia di centrali difensivi, ma anche in questo caso lo scambio (alla pari) fu rifiutato.

Lunedì sera Kurtic tornerà a Torino, ma con la maglia crociata addosso, dopo una stagione segnata da prestazioni negative e rendimento sotto le attese. Al momento il bilancio 2020-21 dello sloveno è di 30 presenze e 4 gol.

Non è escluso che l’affare possa riprendere quota in estate, anche perché nel frattempo il Torino si è fiondato su un altro giocatore del Parma in vista della prossima stagione, si tratta di Luigi Sepe. Sarebbe l’ex portiere del Napoli (anche per lui stagione deludente) il numero uno nella lista degli acquisti del presidente granata per sostituire il partente Salvatore Sirigu. La trattativa tra il Torino e Sepe prosegue.

L'articolo Torino-Parma: il no a Kurtic e le voci su Sepe proviene da SportParma.