Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
Primavera 2: Parma-Cremonese 0-2. Mister Catalano: Rammarico per il risultato contento per la prestazione (HIGHLIGHTS E FOTOGALLERY)
Primavera

(www.parmacalcio1913.com) – Il Parma Primavera, nella partita valida per la 4^ Giornata di Ritorno del Campionato Primavera 2, non riesce a ripetere la “partita perfetta” della domenica precedente a Ferrara (0-3 alla Spal), e, pur giocando una gara di discreta qualità perde in casa, sul ritrovato campo in erba naturale del Settore Giovanile al Centro Sportivo di Collecchio, 0-2 con la bestia nera Cremonese (all’andata autrice di una manita), a lungo dominata nella prima frazione, ma poi avanti di un gol, proprio nel momento migliore dei ducali, per via di un episodio fortuito poco prima della mezzora con Bingo che fa bingo rigettando in rete la respinta centrale del portiere Crociato Edoardo Corvi sul calcio di rigore da lui stesso battuto poco prima. Come se non bastasse, poi, ad inizio ripresa arriva pure il raddoppio di Bertazzoli (7′ st) poi difeso con ordine dai grigiorossi, molto forti fisicamente e ben strutturati ed organizzati, specie in terza linea, bravi ad imbrigliare i gialloblù, autori di una partita fatta, sì, di possesso palla, ma che non portava in zona di finalizzazione ad avere soluzioni adeguate. I Crociati allenati da Mister Pasquale Catalano con Lorenzo Piscina sono risultati molto bravi dalla propria porta sino ai 30 metri, ma, complice l’ottima fase difensiva dei lombardi, non sono riusciti mai a trovare la via per sfondare in maniera limpida. C’è anche da dire che, fino al gol, la Cremonese si era salvata dai ficcanti attaccanti di casa grazie anche alla bravura del portiere Radaelli, autore di alcuni decisivi interventi in uscita in anticipo o in presa o a palla a terra: al 9′ e al 12′ anticipa Davitti; al 20′ si accartoccia sulla fucilata di D’Aloia dopo una precedente respinta della difesa su Pelle. Al 29′, però, Vecchi non avvedendosi subito della presenza alle proprie spalle, in zona pericolo, dell’esterno avversario, trovandosi in ritardo è stato costretto al fallo capitale: Edoardo Corvi riesce a neutralizzare la massimo punizione – battuta centralmente da Bingo – ma non può nulla sulla immediata replica dello stesso numero 10 il più lesto di tutti a raccogliere la ribattuta altrettanto centrale dell’estremo difensore. Nonostante lo svantaggio il Parma non si disunisce e continua a macinare gioco: al 39′ una punizione dal limite di Pelle è spazzata via dalla barriera. Ad inizio ripresa lo staff tecnico investe nella qualità di Redi Kasa – autore, comunque, di una buona prova – nel tentativo di ripigliare il risultato, ma continua ad avere la meglio la fisicità, velocità ed organizzazione degli ospiti che pervengono al raddoppio a causa di una preventiva mancata: errore che non dovrebbe mai esser commesso specie con avversari dalle determinate caratteristiche. Bravo il centravanti Pedroni a venire avanti proteggendo il pallone, con gol di piatto dell’accorrente Bertazzoli sul secondo palo: 0-2 al 7′ st. La partita è ancora lunga e il Parma lo sa e continua a giocar e Mister Catalano prova ad aiutarlo alzando maggiormente i terzini, cercando di aprire il gioco sulle fasce, creando qualcosa di buono con Kasa, Pelle e Madonna: belle palle ma senza mai riuscire a perforare la porta. La più clamorosa al 35′ st: azione di contropiede, bella imbucata di Madonna, che libera Davitti davanti al portiere che gli respinge la conclusione centrale e poi sulla respinta Pelle spara alto. La Cremonese (cui va dato atto di saper fare bene un certo tipo di gioco, adatto alle caratteristiche dei propri effettivi) legittima il risultato – che comunque resta penalizzante, nelle dimensioni, al lume della prestazione complessiva dei gialloblù – cogliendo un palo al 41′ con Cella ed è bravo Corvi, poi a buttarsi a terra proteggendo il pallone prima di ulteriori danni.

Questo il commento di Mister Pasquale Catalano, intervistato al termine della gara da Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913:

“Secondo me abbiamo fatto un’ottima gara: l’equilibrio è stato spezzato da un episodio e loro hanno costruito la propria partita su quello. Però la mia squadra ha sempre cercato di giocare: abbiamo creato poco perché loro erano bassi e non era facile trovare gli spazi, però a livello di impegno e di gestione della partita non ho da rimproverare nulla. E’ una battuta d’arresto che dà fastidio perché secondo me abbiamo fatto una buona prestazione, ma bisogna riconoscere anche i meriti degli avversari che hanno fatto una partita gagliarda, non permettendoci di giocare come sappiamo. Questo episodio, ripeto, è stato determinante: avevamo la partita in pugno, in quel momento, ma il calcio è fatto di episodi e oggi ci sono girati male. Il secondo loro gol, almeno, è stato frutto di un’azione, mentre sul primo abbiamo commesso una grossa ingenuità su un loro cross. Se guardo il risultato c’è rammarico, ma se guardo la prestazione a livello di quello che la squadra ha proposto c’è ben poco da rimproverare”.

PARMA-CREMONESE 0-2 (CAMPIONATO PRIMAVERA 2, 4^ GIORNATA DEL GIRONE DI RITORNO) / IL TABELLINO
Marcatori: 
29′  Bingo, 7′ st Bertazzoli

PARMA – Corvi; Di Maggio (Cap., 41′ st Botturi), Vecchi; D‘Aloia (V. Cap.), Bane, Bisagni (9′ st Rocchi); Colley (1′ st Kasa), Tardivo (30′ st Kone), Davitti, Montipò (9′ st Madonna), Pelle. All. Catalano
A disposizione: 12. Rinaldi; 15. Lugli, 16. Davordzie, 18. Togola, 19. Canalicchio, 20. Pregliasco; 22. Bukova

CREMONESE – Radaelli; Palla, Besozzi; Poledri (Cap.), Hoxha, Bignami (V. Cap.); Cella, Crivella (38′ st Cerri), Pedroni (47′ st Kadjo), Bingo, Bertazzoli (34′ st Perotta). All. Lucchini
A disposizione: 12. Fiore; 13. Alpoli, 16. Ghisolfi

Arbitro: Sig. Davide Moriconi di Roma 2

Assistenti: Sig. Francesco Valente di Roma 2 e Sig. Claudio Barone di Roma 1

Ammonito: Bisagni, Davitti, Kone; Besozzi

Recupero: 0‘+4′

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 SETTORE GIOVANILE

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

INTERVISTA A MISTER PASQUALE CATALANO

di Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa & Comunicazione del Settore Giovanile e della Squadra Femminile del Parma Calcio 1913

VIDEOCRONACA

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO, CERIMONIALE E CALCIO D‘INIZIO