Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
Lizhang non molla la presa: Hope Group è composta da 5 club
Lizhang

Il silenzio italiano di Jiang Lizhang è compensato dai festeggiamenti e dal fiume di parole per il Granada, squadra neo promossa nella Liga spagnola. L’ex presidente del Parma, dopo aver partecipato ai festeggiamenti per la promozione, ha scritto una lunga lettera rivolta ai tifosi del Granada, ma che può interessare anche al Parma, perché tra le righe si legge la volontà dell’ex presidente gialloblù di continuare la sua avventura italiana, malgrado tutti i problemi e nell’attesa del “famigerato” arbitrato presso la Camera arbitrale di Milano.
Negli ultimi due anni sono stato coinvolto nel mondo del calcio con un cuore calmo e un atteggiamento studioso – ha scritto Lizhang rivolgendosi ai tifosi del Granada -. Ho creato il gruppo Hope, che attualmente funziona con cinque squadre (Chongqing Lifan, Granada, Minnesota Timberwolves, Parma e Tondela ndr.), quindi guarderò 4 o 5 partite a settimana. A volte una squadra vince e un’altra perde. Quando abbiamo creato il gruppo Hope Group abbiamo progettato un progetto chiamato “Hope 2030”, che mira ad unire il calcio cinese e il calcio mondiale. A Granada vedo un calcio felice e puro. Apprezzo anche il lavoro di Antonio Cordón, direttore sportivo del gruppo Hope, che ha contribuito a costruire una squadra forte, sana e sostenibile“. Parole che a Parma possono anche essere ignorate, ma che in realtà hanno un significato ben preciso, perché dimostrano la volontà dell’imprenditore cinese di non abbandonare l’avventura parmigiana, come in molti sostengono, a meno che Lizhang e Nuovo Inizio non trovino un accordo economico (difficile ma non impossibile), cioè “l’indennità di buonuscita”, condizione indispensabile per pianificare un’eventuale cessione del club.

 

(Foto Twitter Granada Hoy)