Privacy | Cookie policy        
HOMECAMPIONATO 2015/16CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
Torneo di Viareggio Parma-Venezia 2-1 la videocronaca del successo dei Crociati primi qualificati della kermesse
Torneo

(www.parmacalcio1913.com) – La vittoria di ieri, mercoledì 13 Marzo 2019, del Parma sullo Spezia (2-1) nel match clou del Girone 5, vale ai Crociati l’orgoglio di essere i primi qualificati – matematicamente – agli Ottavi di Finale della kermesse: indipendentemente dal risultato della sfida di venerdì con gli americani dell‘Euro L.I.A.C. New York, fanalino di coda, che finora hanno perso entrambi gli incontri disputati, il Parma è e resta in testa al Girone proprio per via dei successi negli scontri diretti con i lagunari e i ghanesi. Quella andata in scena ieri, all’Intels training center Ferdeghini di La Spezia è stata una bella partita, sia per atmosfera che per la qualità di gara. Inizio molto positivo dei gialloblù come spirito, aggressività e dominio di gioco. La prima occasione dopo appena 3′ con Simone Madonna che, dopo una bella incursione personale, si porta la palla sul sinistro e dal limite conclude impegnando il portiere. All’8′ il Parma passa in vantaggio con una propria caratteristica azione, cioè aggirando l’avversario, andando sul lato opposto, entrando in area, mettendo palla dietro, in questo caso per Lamin Colley, ed ecco servito l’1-0. I Crociati continuano ad essere bravi nel manter palla, salendo gradualmente, prendendo campo attraverso la tipica manovra fatta di una fitta rete di passaggi, salvo poi verticalizzare ed andare diretti quando necessario. Piuttosto occasionale il gol veneto, del solito Buso (tre settimane fa, in Campionato, era stato autore di una tripletta, così come un tris l’aveva calato agli americani nella loro prima gara del Girone), sugli sviluppi di una rimessa laterale, con un batti e ribatti in area, senza riuscire ad allontanare il pallone rinviato da Corvi (19′). Un minuto dopo l’estremo Crociato si supera su un colpo di testa ravvicinato. Alla mezzora Martin Montipò ci prova dal limite, ma Enzo dice ancora no. Al 40′ l’episodio chiave: Lamin Colley viene abbattuto in area da Mazzoletti che viene espulso per aver interrotto una chiara azione da rete. L’insperata superiorità numerica, tuttavia, trasmette un po’ di frenesia ai gialloblù i quali, rinunziando alle proprie caratteristiche, si fanno prendere troppo dalla fretta di arrivare subito a concludere (peraltro male), sia nei restanti minuti della prima frazione, che dopo l’intervallo. Gli spazi non vengono più sfruttati nel modo migliore e si patiscono  la corsa e gli attacchi diretti del Venezia. E dai e dai, però, col passare dei minuti del secondo tempo il Parma ricomincia a fare gioco, tenere palla, pur sempre con quella antipatica frenesia che li porta a consegnarsi all’avversario, dovendo poi riconquistare palloni e lavorare in fase difensiva, compiti che non sono nelle corde della squadra allenata da Mister Pasquale Catalano con Lorenzo Piscina. Lo staff tecnico porta aggiustamenti nel sistema di gioco anche con i cambi e gli stessi calciatori capiscono che per costruire bene dal basso debbono essere a tre dietro, sfruttando la superiorità numerica e il gioco corto andando sull’ampiezza con Redi Kasa da una parte e Drissa Camara dall’altra; tenendo spesso la palla e salendo piano piano fino ai 25 metri, Il Parma costruisce il gol della vittoria: la sfera viene portata a sinistra per Lorenzo Vecchi che scarica dietro, con un intelligente tocco, a Moussa Kone che firma un vero e proprio eurogol, al 39′ st, con palla ad incrociare nel sette. Brava la squadra nella manovra, ma il giocatore ce ne ha messo del proprio per finalizzare così bene. Meno fortunato di lui, tre minuti prima Drissa Camara la cui punizione è stata neutralizzata in volo plastico da Enzo, così come non è andata a buon fine, in pieno recupero, una spettacolare rovesciata in area dopo invito di Kasa. Il Parma fa scorrere i minuti finali senza corre pericoli, contenendo gli avversari, pericolosi per la loro fisicità. Arriva così la seconda vittoria consecutiva nel “Viareggio” salutata dai ragazzi con grande entusiasmo e a loro i complimenti per aver tenuto alto il nome del Parma, pur nelle diverse difficoltà dei due incontri.

Al termine della partita Gabriele Majo, Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione del Settore Giovanile e Squadre Femminili del Parma Calcio 1913, ha intervistato l‘allenatore del Parma Primavera Pasquale Catalano e Lamin Colley, mentre Moussa Kone è stato intervistato in diretta, a bordo campo, dal giornalista di Rai Sport Andrea Ermanno Riscassi.

MISTER PASQUALE CATALANO: “Dopo aver pareggiato con il Venezia la prima in Campionato, e dopo aver perso quindici giorni fa, in maniera immeritata, secondo me, la seconda, oggi abbiamo fatto una buona partita, pur incontrando una squadra forte come sapevamo, e il risultato ci ha premiato. Dopo l’espulsione di Mazzoletti è stata una partita diversa: loro si limitavano a ripartire e in quei casi bisogna avere pazienza e fare girare la palla. Noi abbiamo avuto qualche difficoltà, però queste sono partite da dentro o fuori e quindi la tensione e la mancanza di lucidità ci possono stare. Abbiamo centrato  un’altra vittoria, dopo quella di  lunedì, e quindi siamo contenti, però, venerdì ce ne resta un’altra da preparare nel migliore dei modi. Le prestazioni possono avere tanti aspetti: l’altro giorno era una partita nella quale non si poteva giocare, ma i miei calciatori sono stati bravi ad adattarsi alle condizioni del terreno, dell’illuminazione, perché c’era un po’ di tutto l’altro giorno; oggi abbiamo gioccato in una bella struttura, e, come ripeto, abbiamo incontrato una squadra forte: abbiamo avuto le nostre occasioni; loro hanno avuto le loro su calcio piazzato e andiamo avanti. Primi del girone? Noi dobbiamo giocare la prossima partita venerdì e debbo pensare a prepararla come queste due. L’obiettivo è fare il meglio possibile e oggi c’è stato un passo in avanti”.

LAMIN COLLEY: “Abbiamo giocato bene, anche se il Venezia era forte e lo conoscevamo bene perché l’avevamo affrontato quindici giorni fa. Abbiamo giocato molto bene e sono felice per il mio primo gol a questo Torneo di Viareggio, dove è sempre bello tornare. e poi il Venezia mi porta bene perché avevo già segnato due gol a casa loro all’andata in Campionato. Per il gol debbo ringraziare Madonna che mi ha guardato, ha messo la palla in mezzo e io ho fatto un bel gol… Il Nania ha vinto 2-1 sugli americani, quindi noi adesso siamo primi, però aspettiamo la prossima partita contro l’Euro L.I.A.C. New York”.

MOUSSA KONE: “Era una partita difficile, però siamo felici perché, con il sacrificio, abbiamo vinto. Ringrazio tutti i compagni perché non è stato facile e adesso pensiamo alla prossima partita…”

VIDEO DAL CANALE UFFICIALE YOU TUBE DEL PARMA CALCIO 1913 SETTORE GIOVANILE

ISCRIVITI (CLICCA QUI) AL NUOVO CANALE UFFICIALE YOU TUBE PARMA CALCIO SETTORE GIOVANILE E CLICCA SULLA CAMPANELLINA PER RICEVERE IN TEMPO REALE LE NOTIFICHE DEI VIDEO CARICATI DI TUTTE LE SQUADRE DEL VIVAIO CROCIATO

VIDEOCRONACA

INGRESSO SQUADRE IN CAMPO, CERIMONIALE, CALCIO D‘INIZIO

3′ SINISTRO DI SIMONE MADONNA, PARATA

5′ DIAGONALE DI MATTIA TARDIVO, PARATA

PARMA-VENEZIA 1-0, 8′ GOL DI LAMINE COLLEY