Privacy | Cookie policy        
HOMESerie A 2020/21CALENDARIOCANNONIERICURIOSITA'ARCHIVIO CAMPIONATIARCHIVIO COPPE EU    

Campionati
2019/2020 2018/2019 2017/2018 2016/2017 2015/2016 2014/2015 2013/2014 2012/2013 2011/2012 2010/2011 2009/2010 2008/2009 2007/2008 2006/2007 2005/2006 2004/2005 2003/2004 2002/2003 2001/2002 2000/2001 1999/2000 1998/1999 1997/1998 1996/1997 1995/1996 1994/1995 1993/1994 1992/1993 1991/1992 1990/1991 1989/1990 1988/1989 1987/1988 1986/1987 1985/1986 1984/1985 1983/1984 1982/1983 1981/1982 1980/1981 1979/1980 1978/1979 1977/1978 1976/1977 1975/1976 1974/1975 1973/1974 1972/1973 1971/1972 1970/1971 1969/1970 1968/1969 1967/1968 1966/1967 1965/1966 1964/1965 1963/1964 1962/1963 1961/1962 1960/1961 1959/1960 1958/1959 1957/1958 1956/1957 1955/1956 1954/1955 1953/1954 1952/1953 1951/1952 1950/1951 1949/1950 1948/1949 1947/1948 1946/1947 1945/1946 1943/1944 1942/1943 1941/1942 1940/1941 1939/1940 1938/1939 1937/1938 1936/1937 1935/1936 1934/1935 1933/1934 1932/1933 1931/1932 1930/1931 1929/1930 1928/1929 1927/1928 1926/1927 1925/1926 1924/1925 1923/1924 1922/1923 1921/1922 1920/1921 1919/1920
All‘Olimpico una sfida impossibile che può cambiare la stagione crociata

A vedere i numeri della sfida e ripercorrendo la storia di Roma-Parma c’è ben poco da sperare. L’Olimpico è uno stadio “stregato” per i gialloblù che sono riusciti a violarlo soltanto una volta nel 1997 (leggi qui).

La classifica partita da bollare come “mission impossibile”. Anche perché i giallorossi di Fonseca, tecnico serio e innovativo, sono una squadra che ha guadagnato più punti da inizio ottobre 2020 in serie A: 13 sui 15 disponibili. E se a tutto questo po’ po’ di roba ci aggiungiamo che l’ultimo Parma visto all’opera, quello contro la Fiorentina (due settimane fa), non è stato capace di tirare nello specchio della porta una sola volta, i pronostici risultano ancora più scontati.

Eppure… Eppure il Parma viene da 15 giorni di allenamenti, di lavoro tecnico-tattico meticoloso (per assimilare gli schemi di Liverani), dove il gruppo è cresciuto e ha maturato nuove convinzioni. Non era mai successo in questa travagliata stagione di avere così tanti giorni di fila a disposizione. E poi Liverani, romano e romanista, non ha niente da perdere. Osare in casa di una corazzata come la Roma, quando nessuno se lo aspetta, potrebbe essere la vera sorpresa della domenica.
Un Parma intraprendente e affamato, alla ricerca dei primi tre punti esterni. Un Parma col baricentro più in su, che pressa alto, coi terzini che spingono e i centrocampisti che assaltano l’area avversaria. Un altro Parma rispetto a quello contro i Viola. Speranze e sogni che domenica possono dare un’impronta diversa alla stagione e regalare a Liverani un borsone pieno di autostima e fiducia nel lavoro che si sta portando avanti.

L'articolo All’Olimpico una sfida impossibile che può cambiare la stagione crociata proviene da SportParma.